Non ho tempo

La frase che ultimamente non tollero è “non ho tempo

Vi è mai capitato di dirlo? Immagino di si.

Ho riflettuto su tutte quelle volte che ho sentito dire “non ho tempo”da persone che conosco e mi rendo conto che è la scusa più facile per non fare qualcosa.

Non ho tempo è un modo per evitare, ritardare, allontanare qualcosa.

Non ho tempo.  Quando dici non ho tempo è come se il tempo stesso fosse gestito da qualcun’altro e non da te, come se fosse il tempo a decidere della tua vita. É realmente così? Ma se non hai tempo per fare qualcosa di importante, come occupi il tuo tempo?

Ammettiamolo. Ammettetelo, la frase NON HO TEMPO è una scusa, una buona scusa per scaricarvi dalle responsabilità, per evitare di fare una cosa che realmente non volete fare.

Spesso si ha la concezione che quelli che dicono “non ho tempo” siano persone molto impegnate e che abbiamo una vita talmente piena che non riescono a fare tutto quello che vorrebbero. Non lasciatevi illudere, in realtà questa frase fa apparire le persone deboli, vittime del tempo stesso, in balia di qualcosa più grande. Con il passare del tempo la frase non ho tempo, limiterà i rapporti con gli amici o le persone a voi care, le quali saranno restie a proporvi qualcosa da fare, dato che non avete mai il tempo…

Se non ha il tempo per fare “questo”, figuriamoci se lo avrà per “quest’altro”. Non glielo propongo nemmeno.

Non dite a voi stessi che non avete tempo.

Accettate di avere cose più interessanti o verso cui provate maggiore entusiasmo, interesse o anche solo curiosità. Il nostro tempo ha un inizio e una fine, è vero ma mentire a voi stessi non aiuta nessuno, voi per primi.

Il fisico tedesco Georg Christoph Lichtenberg ironizzava dicendo: “Gli uomini che non hanno mai tempo sono quelli che fanno pochissimo”.

Io invece vi dico: “basta organizzarsi per trovare il tempo per tutto“.

Add Comment